Home  •  About  •  Links  •  Contatti  •

C&C - Rass. Stampa

(di nuovo) a Bruxelles per la C&C

Scritto il 28/11/2016 da [lavespa] nella categoria [C&C - Rass. Stampa]

Siamo stati presso il parlamento Europeo per la Riunione della Commissione per le petizioni - Petizione 0254/2013.

Questo è uno spezzone di video, poca cosa: ma l'importante è esserci stati e sarà 
- si spera - il buon risultato.

Petizione europea per la rimozione rifiuti tossici ex C&C

Scritto il 24/06/2015 da [lavespa] nella categoria [C&C - Rass. Stampa]
La Vespa a Bruxelles. Il nostro Filippo porta i rifiuti laddove possono essere smaltiti. 
Ce la faremo? Guarda il video 


I cittadini a Bruxelles per la ex C&C

Scritto il 17/06/2015 da [lavespa] nella categoria [C&C - Rass. Stampa]

Comunicato stampa 16 giugno 2015


Filippo Zodio, in rappresentanza dell'associazione LaVespa e del comitato SOS C&C, si recherà alla Commissione Petizioni a Bruxelles il prossimo 23 giugno per supportare la petizione presentata dai cittadini due anni fa. 


Sarà accompagnato dall'eurodeputata Eleonora Evi del Movimento 5 Stelle che ha avuto lo scrupolo di chiedere ai cittadini un aggiornamento sulla situazione del sito inquinato di Pernumia, evitando una chiusura affrettata della petizione stessa. 

Grazie a lei ora i cittadini possono dire alla Commissione europea come stanno effettivamente le cose e chiedere che la pratica rimanga aperta. La petizione era stata presentata nel marzo del 2013 con il supporto dell’allora eurodeputato Andrea Zanoni (ora consigliere regionale) e il corredo di 2400 firme di cittadini del territorio, per chiedere la bonifica di quest’area inquinata collocata in un contesto fortemente antropizzato e a rischio idrogeologico. 

Le autorità di Bruxelles hanno svolto la loro inchiesta, ricevendo dalle autorità italiane risposte “tranquillizzanti”, in particolare sul completamento delle analisi e sull'inizio dell’asporto dei rifiuti, tanto da indurre la commissione europea a ritenere “risolto” il problema.

Invece non c’è proprio nulla da stare tranquilli e quanto dichiarato dalle autorità italiane non corrisponde alla realtà dei fatti. Intanto la caratterizzazione dell’area esterna (dove erano stati sepolti tonnellate di rifiuti senza alcuna precauzione), per la quale sono stati stanziati 200.000 euro nel 2007 ed esiste già il piano tecnico, non è mai stata effettuata. Inoltre, il primo asporto dei rifiuti, che ci auguriamo inizi presto, dopo la recentissima aggiudicazione della gara d’appalto per 224.000 euro, interesserà una massa di rifiuti stimabile intorno al 3-6%, assolutamente irrisoria se applicata alle 52.000 tonnellate di rifiuti pericolosi ammassati nell'edificio. 

A distanza di oltre 10 anni, gli unici interventi eseguiti con i 500.000 euro assegnati dalla Regione Veneto hanno riguardato la chiusura delle falle di pareti e tetto, che rimangono alquanto precarie. 

Il problema della ex C&C è dunque tutt'altro che risolto ed è necessario che le autorità, a tutti i livelli, si impegnino per affrontarlo in modo definitivo. Si potrà seguire la discussione in commissione in webstream cliccando sul seguente link: 



in diretta o in differita il giorno successivo. 


Associazione LaVespa 
Comitato SOS C&C

Servizio sui rifiuti tossici: C&C al TG3.

Scritto il 20/07/2012 da [lavespa] nella categoria [C&C - Rass. Stampa]





Bienae sul canae (C&C x Waste Art)

Scritto il 28/08/2010 da [lavespa] nella categoria [C&C - Rass. Stampa]

Ma che cos’è?
Ma perché? 
Cosa c’è dentro quella bottega? 
Cosa vendono?

   

Queste sono alcune delle domande che gli abitanti di Battaglia si pongono passando davanti alla vetrina di un negozio di via Terme.

A Battaglia Terme, in occasione della fiera di San Bartolomeo e della notte dei foghi, abbiamo realizzato in un negozio situato in via Terme 39 (lungo il canale di Battaglia,vicino al ponte dei Scaini) un’installazione artistica dedicata ai rifiuti tossici della C&C...
.. leggi tutto »